martedì 3 maggio 2016

Un salto grande un sogno di Valentina Camerini

L'importanza di seguire un sogno e passione

Alice è una ragazza con la grande passione per la ginnastica ritmica. Un giorno, inaspettatamente arriva una telefonata che le sconvolgerà la vita, si avvera finalmente il suo sogno più grande: la contatta l’allenatore della squadra Star Unit, una squadra importante che sta per partecipare all’ European Team Competition di Parigi. Da qui inizia una grande avventura per Alice, ricca di aspettative ed entusiasmo; si trasferisce in un appartamento della Federazione insieme ad altre compagne di viaggio e tutti i giorni con grande impegno e passione va ad allenarsi in palestra. Arriva però il momento in cui Alice deve affrontare la realtà, iniziano le incertezze e i dubbi davanti a situazioni che Alice non aspettava, la competitività e l’invidia delle compagne che in qualche modo ostacolano la sua salita. Fino a quando arriva Mattia, un ragazzo dai capelli scuri ed occhi azzurri, al cui fianco Alice riuscirà ad affrontare le sue sfide agonistiche e il suo trasferimento a Parigi in tutt'altro modo.


Commento:
Questo libro è stato scritto per i ragazzi ma è una buona lettura anche per gli adulti. E’ un libro consigliato in quanto fa capire quanto sia importante l’impegno e la dedizione per poter raggiungere un sogno. Purtroppo molti ragazzi oggi sono portati a pensare che per raggiungere un sogno basta poco o addirittura basta chiedere ai genitori e che tutto sia dovuto; spiacenti, non è cosi. Per raggiungere un sogno, qualsiasi esso sia bisogna impegnarsi, sudare, passarci il tempo, bisogna essere decisi e determinati. E’ anche compito dei genitori far capire ai propri figli quanto sia importante avere una passione da inseguire, è terapeutico, soprattutto in un età delicata come la fase adolescenziale e soprattutto aiuta a diventare adulti con equilibrio mentale.

Approfondimento:
Scoprire come raggiungere un equilibrio mentale con la disciplina dello yoga grazie alla quale è possibile sviluppare la propria forza di volontà al fine di raggiungere qualsiasi obiettivo.

martedì 22 dicembre 2015

La cameretta per ragazzi: il piccolo grande mondo dei nostri figli

La cameretta è sicuramente uno degli ambienti più vissuti dai ragazzi all’interno della propria casa.

E’ un luogo dove riposarsi durante la notte, ma anche uno spazio dove svolgere diverse attività durante il giorno, come giocare, quando si è ancora più piccolini, ma anche studiare o dedicarsi alla lettura, quando si comincia ad essere un po’ più grandi.

E’ per questo che ogni cameretta per bambini e ragazzi ha bisogno di alcuni accorgimenti molto importanti, affinché i nostri bambini ed i nostri ragazzi possano ritrovarsi in un ambiente confortevole e ‘bello da vivere’, svolgendo ogni tipo di attività in maniera armoniosa.

In ogni cameretta per ragazzi che si rispetti, non può assolutamente mancare la zona studio. Eh già, perché studiare richiede molta concentrazione ed attenzione, e ritrovarsi in un ambiente confortevole, arredato nel modo giusto, non può far altro che aiutare lo svolgimento di queste attività.

Tantissime aziende specializzate nella produzione di camerette per bambini e ragazzi, offrono una vastissima gamma di soluzioni arredative, con la possibilità di personalizzare ogni ambiente sia dal punto di vista estetico, ma anche rispettando in maniera funzionale ogni esigenza di spazio.


Come Zalf, per esempio, che nel suo catalogo presenta diverse soluzioni compositive per camere di ogni genere, in cui viene data grande importanza ad ogni elemento. Letti, armadi, librerie, scaffali, scrivanie: tutto trova sempre la giusta collocazione, grazie ai sistemi Schema Libero e Multispazio.
L’angolo studio acquista così la sua importanza; solitamente attrezzato con scaffali, cassetti e portaoggetti, diventa anche un importante elemento arredativo dal punto di vista estetico.


Per chi ama uno stile più classico, le aziende Scandola Mobili o Mobili Baron per esempio, propongono un vasto assortimento di composizioni per camerette di stampo più tradizionale, sempre comunque caratterizzate dalla massima praticità: zone studio attrezzate e molto funzionali, dove leggere e studiare risulterà molto più piacevole.


Per chi ha più spazio a disposizione, c’è anche la possibilità di avere il bagno in camera. Avere un servizio del genere collocato all’interno della zona notte è sicuramente un aspetto davvero comodo e molto pratico.

Al seguente link è possibile visionare un ampio catalogo di bagni per bambini prodotti dalla Ponte Giulio specializzata nella realizzazione di bagni i più piccoli. L’azienda propone Bagnocucciolo, un sistema composto da una serie di accessori, complementi e sanitari, in grado di arredare con stile anche il bagno dei più piccini.




domenica 20 dicembre 2015

Perchè leggere in bagno?

Leggere in bagno aiuta per la stitichezza...

foto tratta da www.jo-bagno.it
Viviamo in un mondo troppo affrettato, caotico, immersi nella confusione più profonda  in una continua corsa, al fine di raggiungere chissà cosa. Viviamo una completa disconnessione con noi stessi e soprattutto con il nostro corpo, se mai abbiamo capito di possederne uno. Lo stress che abbiamo intrappolato nella mente deve però trovare una valvola di sfogo per liberarsi e soprattutto per informarci che abbiamo la necessità di fermarci. sanitari bagno che hanno lo scopo di raccogliere le nostre tossine. Quest’ultimo sintomo si può facilmente risolvere con il rilassamento della nostra mente e conseguente rilassamento del nostro corpo proprio quando siamo in bagno. In che modo? E’ stato riscontrato che uno dei metodi più efficaci per rilassarsi in bagno e facilitare la defecazione è leggere quando si è seduti sul wc del nostro bagno. La lettura di un libro o di una rivista ci rilassa mentalmente e anche fisicamente, permettendo una semplice fuoriuscita delle feci.

Ricordarsi di arredare il bagno con un angolo libri

Per chi soffre di stitichezza, dovuta a tensione interiore, sia psichica che muscolare dovrebbe arredare un angolo del bagno con un piccolo scaffale dove mettere libri, di piccole dimensioni ovviamente, oppure un porta riviste proprio accanto ai sanitari bagno, in modo da avere a portata di mano qualcosa da leggere in un momento cosi particolare della nostra giornata e non viverlo più con angoscia e frustrazione. Leggere in bagno garantisce la diminuzione o addirittura l’eliminazione di assunzione di lassativi, i quali hanno si un effetto immediato in bagno ma a lungo termine provocano dipendenza rendendo ancora più debole in nostro intestino. Quindi, scegliete un genere letterario che vi rilassi e ….
Il nostro corpo ci parla attraverso i sintomi. Uno dei sintomi più comuni di questa manifestazione è la stitichezza. La stitichezza, se trascurata può diventare cronica, ma nella maggior parte dei casi si tratta di stitichezza nervosa che aumenta solo alla vista dei
Buona lettura!

sabato 19 dicembre 2015

Il Ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde

Tra i migliori testi per ragazzi, consigliato anche anche dalle scuole c’è il Ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde, facente parte della letteratura inglese e pubblicato per la prima volta nel 1890. Questo romanzo è ambientato nella città di Londra. Tratta appunto di Dorian Gray, un giovane dotato di una singolare bellezza il quale si lascia ritrarre dal suo amico pittore Basil Hallward. Dorian sembra essere molto affascinato dal cinico Henry Wotton che conosce a casa del suo pittore, e Hallward avrà un ruolo determinante in tutto il romanzo. Dorian, abbindolato dai strani discorsi di Hallward, il quale lo convince dell’importanza della sua giovinezza, inizia a condurre un vita sregolata, portando anche diverse persone a soffrire e al suicidio.
Ma inizia a succedere qualcosa di strano, ogni volta che lui commette qualcosa di gravoso il suo ritratto mostra segni di invecchiamento, mentre lui mantiene la sua fresca bellezza. Ad un certo punto Dorian, non riuscendo più a sopportare di  vedere la metamorfosi del suo quadro, lo nasconde nella soffitta della sua casa, me ogni tanto va a vedere fino a che punto è cambiato. Il quadro rappresenta la sua coscienza sempre pronta a ricordargli gli sbagli che commette. Un giorno, preso dalla disperazione, lo sfregia con un pugnale. Dorian viene ritrovato morto, con un pugnale nel cuore e con tutti i segni dell’invecchiamento, mentre il quadro aveva riacquistato la sua straordinaria bellezza e freschezza della giovinezza.

martedì 15 dicembre 2015

La letteratura e narrativa per ragazzi

Con la parola Letteratura si intende l’insieme di tutte le opere colte che sono state scritte nel tempo spaziando nei mondi delle diverse civiltà e periodi storici fino all’età contemporanea.
La letteratura viene suddivisa in diverse categorie, detti generi  letterari che si diversificano in base agli argomenti trattati, in base alla cultura e al paese di appartenenza dell’opera scritta. La letteratura per ragazzi ad esempio fa parte di una categoria di scrittura adatta ad un pubblico molto giovane come ragazzi e bambini, quindi dove viene utilizzato un linguaggio di facile comprensione in base al livello di cultura acquisita e l’età. Per esempio ci sono storie create e concepite per un pubblico di ragazzi, mentre invece si sono riscoperte nel tempo più adatte soprattutto ad un pubblico adulto, basti pensare ad Alice nel Paese delle Meraviglie, un romanzo che fa parte del genere fantastico, pubblicato per la prima volta nel 1865 scritto da Lewis Carroll, oppure Il Piccolo Principe di Saint- Exupery ; un'altra curiosità è l’esatto contrario, ovvero testi scritti per un pubblico adulto, si sono invece rivelati idonei e molto apprezzati dai ragazzi, pensiamo ad esempio al romanzo di Mark Twain scritto nel 1881, Il Principe e il Povero e come questo ci sono tanti altri esempi.
Il mondo letterario dei ragazzi è davvero vasto e si può spaziare in una vasta gamma di tematiche ed i generi sono veramente tanti; si può parlare di genere letterario educativo, come romanzi, favole, fiabe e racconti con un amorale ai fini formativi; ma il genere che sicuramente ha la meglio nel mondo dei ragazzi è sicuramente la letteratura d’avventura, di fantasia, ne è un esempio spiccato Piccoli Brividi di Robert Lawrence Stine che riprende il genere horror o giallo per ragazzi. In effetti ogni racconto che stimola il viaggio mentale, l’immaginazione dei ragazzi è sempre il più apprezzato.
Tra i romanzi d’avventura da sempre amati dai ragazzi e ragazze naturalmente abbiamo Piccole Donne di Louisa May Alcott, il celebre romanzo di L.Frank Baum intitolato Il Meraviglioso Mago di Oz; Il Piccolo Lord, un romanzo per ragazzi pubblicato nel 1885 e scritto da Frances Hodgson Burnett; non possiamo non citare un grande classico della letteratura per ragazzi scritto da Carlo Collodi, ovvero Le Avventure di Pinocchio. Storie di un Burattino. Ci sarebbero tanti altri esempi da citare e soprattutto da conoscere, ma si tratta di romanzi per ragazzi senza tempo che per sempre conserveranno il loro fascino e non moriranno mai;proprio per questo motivo bisognerebbe educare già da piccoli i ragazzi alla lettura creandogli già da bambini un angolo di lettura o anche solo per disegnare, all'interno dell'arredamento della casa, un angolo arredato da libricini con tante illustrazioni, disegni da colorare e pian piano che crescono racconti da leggere. Quindi sarà importante creare per i ragazzi un angolo della casa adibito alla lettura.Trasmettere questo tipo di interesse alla lettura fin da piccoli, permette di stimolare da subito tanta immaginazione, cognizione ed intuizione ai bambini, donandogli l'opportunità di noin crescere nell'ignoranza ma donandogli invece l'opportunità di tirar fuori i loro talenti anche intellettivi.

lunedì 14 dicembre 2015

Un arredo per l'angolo lettura dei ragazzi nella nostra casa

Creare un angolo lettura per ragazzi

La lettura non ha età, e coinvolge tutti sia gli adulti, i ragazzi e soprattutto i bambini.
In questa fase prenderemo in esame soprattutto i bambini e come creare uno spazio dedicato alla loro lettura, per farli cosi sentire bene e far s che la lettura assumi dei connotati ben precisi nella vita del bambino.
Un angolo dedicato alla lettura può aiutare soprattutto quei bambini che non amano la lettura, o che stanno attraversando un periodo di rifiuto verso i libri, aiutandoli cosi a ritrovare quella passione che li travolge quando sono preso in quel viaggio chiamato lettura di un libro.
L’angolo dedicato alla lettura, assumerà pertanto un luogo ideale per leggere e per farsi leggere per  i più piccoli, quelle storie affascinanti che tutti noi più grandi abbiamo vissuto nella nostra gioventù.
In un angolo dedicato alla lettura, soprattutto dei più piccoli è bene prestare attenzione all'arredamento e accessori ad esso collegati.
In primis è bene si escludere dall'arredo qualsiasi elemento di distrazione e qualsiasi oggetto che può apportare un rumore che distrae l’attenzione dei ragazzi, come ad esempio Tv, Hi Fi, Stereo, telefoni e computer e comunque dispositivi elettronici che sono deleteri per questa stanza o angolo creato all'interno della casa.
Non utilizzare quest’angolo dedicato alla lettura per altre attività, come giochi o riposini pomeridiani, ma dedicarlo esclusivamente a quei momenti di lettura da condividere sia con la mamma che con il papà.
Inoltre, nel caso in cui vediamo il nostro ragazzo scoraggiato nella lettura, o comunque preso dalle distrazioni, non bisognerà scoraggiarsi ne trasmettere lo sconforto o ancor peggio instaurare un atteggiamento autoritario, basterà provare a leggere noi il racconto o storia che sia a voce alta, cercando di incuriosire il ragazzo con la nostra lettura che dovrà essere piena di toni che descrivono ciò che stiamo leggendo; cosi vedremo il ragazzo incuriosirsi e inizierà a seguire il racconto che stiamo narrando.
Ritornando a come arredare la nostra zona di lettura, basterà navigare in internet tra una miriade di negozi on line per scoprire le innumerevoli soluzioni di arredamento per camere da ragazzi e comunque soluzioni fantastiche per creare l’angolo lettura più unico per il nostro ragazzo.

Il Piccolo Principe

Un capolavoro degli anni '40, fu pubblicato il 6 aprile 1943 da Reynal e Hitchcock prima in lingua inglese, e qualche giorno dopo in francese, è un racconto molto poetico e affascinante che, nella forma di un'opera letteraria per ragazzi, affronta temi come il senso della vita e il significato dell'amore e dell'amicizia. Un libro non diretto esclusivamente ad un pubblico giovane, ma un testo che aiuta a riflettere anche i grandi; non per questo utilizzato anche dai cosi detti coach della mente.

 Fu tradotto nelle principali lingue mondiali, anche se poi tradotto anche in lingue e dialetti meno conosciuti, basti pensare che fu tradotto in dialetto milanese, e napoletano. Il piccolo principe oltre ad essere una lettura per i piu giovani costituisce anche una sorta di educazione sentimentale;  L'opera, sia nella sua versione originaria che nelle varie traduzioni, è sempre illustrata da una decina di acquerelli dello stesso Saint-Exupéry, disegni semplici e un po' basici che sono celebri quanto il racconto. Il racconto è dedicato al bambino che fu Léon Werth, amico dell'autore, il quale qualche mese più tardi scrisse d'essersi pentito e che avrebbe dovuto dedicarlo alla moglie Consuelo Suncín. Il titolo originale è Le Petit Prince.

La trama completa potrà essere letta direttamente qui.